InfoAut - DailyBook.it crea il tuo Quotidiano

Uninformazione di parte, quella parte sociale che vive nelle lotte e nei conflitti metropolitani, che parla di se e sui suoi interessi intende costruire e perseguire obiettivi di cambiamento radicale. httpwww.infoaut.orgINFOAUT.org - la voce delle lotteTrasforma la tua pagina FACEBOOK in un Quotidiano per aumentare i tuoi guadagni con Google ADSense, aumenta la visibilit sul web della tua attivit, Scegli il template, collega la pagina di FACEBOOK e ottieni subito un sito con il tuo quotidiano che si aggiorna da solo ogni volta che posti qualcosa nella tua pagina facebook.

 
INFOAUT POST'S
INFOAUT POST'S
Access
chat
News & Media Website - domenica maggio 20, 2018
 
 
 
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 19:17:55 —
15.000 No Tav in corteo con un messaggio chiaro: né qui né altrove, né ora né mai!
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 15:15:00 —
Dato che ormai è ufficialmente parte del contratto di governo del sempre più probabile esecutivo giallo-verde, ripubblichiamo qualche considerazione che avevamo scritto sulla flat tax, vero e proprio furto di ricchezza dal basso verso l'alto
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 14:05:00 —
Fino al 13 giugno in zona universitaria a Bologna concerti live, dj set, dibattiti, presentazioni di libri, reading, teatro e tanto altro ancora..!
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 13:44:30 —
Migliaia di #NoTav in marcia: “Spingeremo per tutto il tempo necessario per vincere questa battaglia, consapevoli di essere della parte della ragione!”InfoAut is in Rosta, Italy.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 12:36:00 —
Il Rettorato veronese non è nuovo a simili forme di subalternità ai fascisti localiInfoAut is at Università degli Studi di Verona.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 10:22:00 —
La posizione del movimento NoTav TerzoValico sul contratto di governo
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 08:42:00 —
Se l'antimafia è una montagna di merdaInfoAut is in Palermo, Italy.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— sat 19 may 2018 07:30:00 —
STORIA DI CLASSE - 19 maggio 1985: José Marti, padre della "patria cubana" Il 19 maggio 1895 muore Josè Martì, poeta, scrittore e rivoluzionario cubano. Proprio contro l'intervento Usa si batteva Josè Martì, che viveva sul territorio statunitense, dopo essere stato esiliato per due volte. La prima volta, all'età di 16 anni, dopo una condanna a sei anni per tradimento, commutata in esilio, viene esiliato in Spagna, dove qualche anno dopo inizia la sua attività di scrittore denunciando i crimini del colonialismo spagnolo. Da qui inizia a girare per l'America Latina e si sposta prima a Città del Messico poi in Guatemala, ripetutamente costretto a partire per le sue critiche contro i regimi locali. Nel 1877 riesce a tornare a Cuba, sotto falso nome, e viene poi amnistiato qualche anno dopo. Nel 1877 si trasferisce a New York, dove lavora come corrispondente estero per alcuni grandi giornali latino-americani e denuncia la situazione disumana in cui vivono gli afo-americani, i nativi americani e gli operai delle grnadi industrie. Le mire espansionistiche degli Usa su Cuba intanto erano sempre più pressanti. Gli Stati Uniti avevano comprato miniere, centrali zuccheriere e grandi territori e giungono a proporre alla corona spagnola l'acquisto dell'isola per 300 milioni di dollari. E' a qesto punto che Jose marti e altri esuli cubani fondano il Partido Revolucionario Cubano e iniziano a raccogliere soldi per acquistare armi e liberare l'isola, prima che venga svenduta agli Stati Uniti. Una volta raggiunto l'accordo con i generali cubani della "Guerra dei 10 anni" esuli negli USA e raccolti i fondi necessari, l'11 Aprile 1895, alle 10 di sera, Josè Martì e quattro compagni riescono a sbarcare a Cuba. Al loro arrivo, l'isola è già in rivolta, ma mentre ad Occidente, più cittadino, la Spagna si difende, ad Oriente, più rurale, gli indipendentisti sembrano prevalere. 3 mesi dopo, durante la battaglia di Dos Rias, Josè Martì muore. E' nel nome di Jose Marti che Fidel Castro raggrupperà nel 1953, a cent'ani dalla nascita si Martì, 152 uomini per scacciare Batista da Cuba. Questo gurppo, autonominatosi "Giovani del Centenario", dopo un addestramento militare nellae campagna intorno a L'Avana, tenterà di assaltare la caserma Moncada, a Santiago de Cuba, per dare il via alla rivoluzione. L'azione si concluderà con un sostanziale fallimento, 68 uomini saranno catturati, torturati ed uccisi, ma rappresenta una presa di coscienza per la popolazione cubana. Benchè sia morto senza riuscire a liberare Cuba, Jose Marti è considerato il "padre della patria" cubano, incarna la coscienza storica dell'isola, e le sue parole non si sono fermate a Cuba ma sono risuonate nell'intera America Latina.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 17:40:17 —
Care compagne e cari compagni calma.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 16:35:00 —
E' arrivata poco fa la notizia che Giorgio "Brescia" è stato finalmente scarcerato! Da ormai 3 mesi si trovava rinchiuso nel carcere di Piacenza per aver partecipato al corteo antifascista dello scorso 10 Febbraio contro l'apertura di una sede di Casapound. Ora, con la decisione del Tribunale del Riesame, verrà trasferito ai domiciliari in Valle di Susa (dove vive e lavora da tempo), con il divieto di comunicare con l'esterno e di ricevere visite. Nei suoi confronti è stato emesso anche un foglio di via da Piacenza. Continuando a reclamare la piena libertà per Brescia e tutt* gli/le antifa, accogliamo con grande gioia la notizia di saperlo finalmente fuori da quelle mura. Nelle settimane scorse anche DiBi, arrestato insieme a Giorgio per il corteo di Piacenza, era stato trasferito ai domiciliari. LIBERTA' PER GLI ANTIFA! da centro sociale askatasuna
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 16:14:19 —
Nella notte tra mercoledì e giovedì la polizia belga ha sparato contro un furgone carico di migranti sull’autostrada E42 Namur-Mons: durante la sparatoria è rimasta uccisa Mawda, una bimba curda di 2 anni, colpita, secondo le prime ricostruzioni, in pieno volto da un proiettile.InfoAut is in Mons, Liege, Belgium.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 14:31:25 —
L'investitura di Torra scongiura per ora la possibilità di ritorno a elezioni entro due mesi, ma la partita per la governabilità della Catalogna resta tutta aperta. Da una parte, l'Esecutivo di Madrid rivendica il controllo diretto delle finanze della Comunità pirenaica per il fatto di averlo decretato antecedentemente all'applicazione dell'articolo 155, che è giunta (formalmente) al capolinea con la presa in atto della formazione del nuovo Govern. D'altra parte resta la spada di Damocle su eventuali scelte che il Parlament catalano potrebbe fare..
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 13:01:28 —
I rapporti della stradale hanno scaricato la responsabilità sul ragazzo ma le cause sono altre: i fattorini del delivery sono assunti con contratti a cottimo (cioè a consegna), che li spinge a sfrecciare per le strade trafficate per cercare di raggiungere uno stipendio orario decente.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 11:28:00 —
Ruspe, bulldozer, robocop armati di tutto punto sono stati impiegati contro un esperimento di autogestione del territorio che ha attirato l'attenzione dei movimenti di tutto il mondo, e per questo motivo costituisce una intollerabile spina nel fianco del governo di Parigi. Ma la maggioranza dei territori non è stata ancora riconquistata dallo Stato, per quanto addetti stampa della polizia e giornali compiacenti cerchino di far passare questo messaggio per fiaccare la resistenza dentro e fuori la Zad.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 10:11:02 —
Non dobbiamo farci circuire dalle retoriche proprie delle élite che hanno codificato il presente dei subalterni ascritto irrimediabilmente entro le metropoli del nulla. A ben vedere è dentro questo nulla che si condensano le contraddizioni del presente ed è dentro questo nulla che prendono forma rapporti sociali che hanno, in potenza, la possibilità di destrutturare le rigidità statuali. Iniziare a discutere della e sulla città non può, quindi, che portarci ad affrontare la questione dello stato, della sua critica e delle forme di potere in grado di metterlo in crisi.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— fri 18 may 2018 06:30:00 —
STORIA DI CLASSE - 18 maggio 1944: "gira per la città Dante di Nanni" Il 18 maggio ricorre l’anniversario della morte di una figura storica dell’antifascismo italiano: quella di Dante Di Nanni, giovane m18 maggioilitante dei GAP torinesi, ucciso nel 1944, all’età di 19 anni, dalle truppe nazifasciste. Figlio di genitori di origine pugliese, fin da giovanissimo comincia a lavorare nelle fabbriche cittadine, proseguendo gli studi alla scuola serale; allo scoppio della seconda guerra mondiale si arruola nell’Areonautica, che abbandona subito dopo l’armistizio del 1943. Rifugiatosi nelle montagne piemontesi, si unisce inizialmente ad un gruppo partigiano guidato da Ignazio Vian, per poi convergere nei GAP di Giovanni Pesce. E’ il 17 maggio del ’44 quando Di Nanni, assieme ai compagni Giuseppe Bravin, Giovanni Pesce e Francesco Valentino, effettua un attacco ad una stazione radio che disturbava le comunicazioni di Radio Londra. Prima dell’azione, il gruppo di Gappisti disarma i militari preposti alla difesa della stazione e decide di graziarli in cambio della promessa di non dare l’allarme; ma i nove soldati tradiscono l’accordo e, ad azione terminata, i quattro partigiani vengono sorpresi ed attaccati da un gruppo di nazifascisti. Ne segue uno scontro a fuoco in cui Bravin e Valentino vengono feriti e catturati; portati alle carceri Le Nuove, saranno torturati a lungo ed infine impiccati il 22 Luglio: Bravin aveva 22 anni, Valentino 19. Anche Pesce e Di Nanni vengono colpiti durante lo scontro, ma il primo riesce a portare in salvo il compagno più giovane, gravemente ferito da 7 proiettili. Di Nanni viene trasportato nella base di San Bernardino 14, a Torino, dove un medico ne consiglia l’immediato ricovero in ospedale; Giovanni Pesce, allora, si allontana dall’abitazione per cercare aiuto e organizzare il trasporto del compagno, ma al suo ritorno trova la casa circondata da fascisti e tedeschi, avvertiti della presenza dei Gappisti dalla soffiata di una spia. Nonostante le gravi condizioni in cui versava, Di Nanni rifiuta di consegnarsi al nemico e resiste a lungo all’attacco nazifascista, barricandosi nell’appartamento del terzo piano e riuscendo ad eliminare diversi soldati tedeschi e fascisti con le munizioni rimastegli. La sua eroica resistenza è riportata dalle parole dello stesso Giovanni Pesce che assistette in prima persona alla scena: «Ora tirano dalla strada, dal campanile e dalle case più lontane. Gli sono addosso, non gli lasciano scampo. Di Nanni toglie di tasca l’ultima cartuccia, la innesta nel caricatore e arma il carrello. Il modo migliore di finirla sarebbe di appoggiare la canna del mitra sotto il mento, tirando il grilletto poi con il pollice. Forse a Di Nanni sembra una cosa ridicola; da ufficiale di carriera. E mentre attorno continuano a sparare, si rovescia di nuovo sul ventre, punta il mitra al campanile e attende, al riparo dei colpi. Quando viene il momento mira con cura, come fosse a una gara di tiro. L’ultimo fascista cade fulminato col colpo. Adesso non c’è più niente da fare: allora Di Nanni afferra le sbarre della ringhiera e con uno sforzo disperato si leva in piedi aspettando la raffica. Gli spari invece cessano sul tetto, nella strada, dalle finestre delle case, si vedono apparire uno alla volta fascisti e tedeschi. Guardano il gappista che li aveva decimati e messi in fuga. Incerti e sconcertati, guardano il ragazzo coperto di sangue che li ha battuti. E non sparano. È in quell’attimo che Di Nanni si appoggia in avanti, premendo il ventre alla ringhiera e saluta col pugno alzato. Poi si getta di schianto con le braccia aperte nella strada stretta, piena di silenzio.» (Giovanni Pesce, Senza tregua – La guerra dei GAP, Feltrinelli, 1967) Nel 1945 viene insignito della Medaglia d’Oro al valor militare. A 67 anni di distanza dalla sua morte, vogliamo ricordare Dante Di Nanni come un esempio a cui guardare per la determinazione e la forza con cui, assieme a tanti e tante antifascist*, scelse la strada della resistenza e della lotta contro l’oppressione nazifascista.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 17:00:06 —
Alcuni considerazioni sul contratto M5S-Lega e sulle politiche sull'istruzione del futuro governo. Di Sapienza Clandestina
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 15:45:00 —
Sviluppi processuali sul caso di Giuseppe Uva, morto dopo un passaggio in caserma nell'estate del 2008.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 14:22:07 —
"In questi giorni che si discute di un “governo del cambiamento” (?!) vogliamo ribadire, a tutti gli schieramenti politici, con forza, che i soldi pubblici per rispondere alle esigenze del Paese ci sono, basta chiudere subito con la Torino Lione e le altre opere inutili!". L'appello di Notavinfo Notav
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 09:51:57 —
La vera terra di nessuno è quella dove festeggiano gli Alpini.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 08:09:13 —
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 08:00:04 —
"Curdi e palestinesi condividono un destino simile. Lo Stato turco e il governo dell’AKP oggi piangono lacrime di coccodrillo di fronte ai massacri commessi nei confronti del popolo palestinese"
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— thu 17 may 2018 06:30:01 —
STORIA DI CLASSE - 17 maggio 1972: l'omicidio politico di Luigi Calabresi 17 maggio 1972, sono le 9:15 e Luigi Calabresi,commissario della polizia politica milanese,esce di casa, in Largo Cherubini. A pochi metri dalla sua abitazione viene raggiunto da diversi proiettili che lo uccidono sul colpo. L'uomo che ha sparato viene visto salire su di una fiat 125 blu che sparisce velocemente nel traffico mattutino. Calabresi è responsabile della morte dell'anarchico Pinelli, fatto cadere dalla finestra del suo ufficio della Questura di Milano durante l'interrogatorio condotto da lui e dal Questore fascista Guida, il 15 dicembre 1969. Calabresi è stato identificato subito come colpevole e da diversi anni è sotto accusa da parte del movimento e in particolare da Lotta Continua, che attraverso il giornale dà molto spazio alla vicenda Pinelli. In un comunicato scritto dopo la morte di Calabresi Lotta Continua scrive: « L'omicidio politico non è certo l'arma decisiva per l'emancipazione delle masse dal dominio capitalista così come l'azione armata clandestina non è certo la forma decisiva della lotta di classe nella fase che attraversiamo. Ma queste considerazioni non possono assolutamente indurci a deplorare l'uccisione di Calabresi, un atto in cui gli sfruttati riconoscono la propria volontà di giustizia ». Immediatamente dopo l'omicidio, vengono iniziate le indagini che però vanno molto a rilento e sembrano non portare a niente di concreto. È solo nel luglio del 1988 che in seguito alla confessione di Marino, che vengono arrestati Ovidio Bompressi e lo stesso Marino come materiali esecutori dell'omicidio, e Adriano Sofri e Giorgio Pietrostefani come supposti mandanti. La confessione di Marino arriva in seguito ad un suo pentimento, ed è frutto di una serie di incontri con un colonnello dei Carbinieri nella caserma di Sarzana. È stato accertato in sede processuale che Marino, prima della confessione fosse indebitato per una trentina di milioni di lire, e che in seguito agli incontri con il colonnello dei carabinieri Bonaventura, i suoi conti furono saldati, senza che lui riuscisse a giustificare la provenienza dei soldi davanti alla Corte. Marino afferma di aver guidato l'auto che veniva rubata i giorni prima dell'omicidio e che a sparare a Calabresi sia stato Bompressi. Nella stessa dichiarazione, per molti punti controversa e contrastante con i risultati dell'indagine, egli afferma anche di aver ricevuto istruzioni da Sofri e Pietrostefani, che ai tempi dell'omicidio erano ai vertici di Lotta Continua. La dichiarazione di Marino, per quanto precaria sulla parte che riguarda le istruzioni ricevute dai supposti mandanti, diventa una delle prove decisive del processo contro Sofri, Pietrostefani e Bompressi, che vengono condannati a 22 anni di reclusione. Marino, in quanto collaboratore di giustizia, a 11 anni. Bompressi riceve la grazia nel maggio 2006. Nessun provvedimento di grazia è stato portato avanti per Sofri, che non lo ha mai richiesto, e per Pietrostefani.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— wed 16 may 2018 12:03:59 —
Studentesse e studenti di Santiago rispondono a diversi episodi di violenza machista: occupato l'Instituto Nacional, il più importante collegio maschile del Cile. Il 16 Marzo si terrà la “Marcia e sciopero nazionale per un educazione non sessista”.
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook Infoaut.org
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
— wed 16 may 2018 10:09:59 —
Il nuovo romanzo di Alberto Prunetti e the new working class hero
mostra altri contenuti

::: Other Pages :::

trenino turistico
Trenino turistico

Noleggia ora il tuo Trenino Turistico, Treno Motrice, Carrozze, Trenini con pedana disabili, impianto audio, capienza fino a 54 passeggeri adulti.


www.arte.rai.it Il nuovo portale di Rai Cultura dedicato all'arte e al design nel panorama nazionale ed internazionale.
La fan page ufficiale della piattaforma Blog di Giallo Zafferano http://blog.giallozafferano.it/
Demilked is a design magazine.
Hey Farmers, welcome to the FarmVille Fan Page! The pastures are always greener on our side! To play FarmVille, click Play Now!
Hey Farmers, welcome to the FarmVille Fan Page! The pastures are always greener on our side! To play FarmVille, click Play Now!
Breaking news and current events from around the globe.
 
InfoAut - DailyBookit crea il tuo Quotidiano facebook trasformare facebook trasforma facebook
Fan: 45496 :
Un'informazione di parte, quella parte sociale che vive nelle lotte e nei conflitti metropolitani, che parla di se e sui suoi interessi intende costruire e perseguire obiettivi di cambiamento radicale. http://www.infoaut.org
INFOAUT.org - la voce delle lotte


Accedi